fbpx
Sp3
comunicazione e grafica

Google Ads. Se non sai queste cose, non iniziare!

di Marco Torreggiani
21 Gennaio 2020
Landing page istruzioni per l'uso

Alzi la mano chi non ha mai cercato qualcosa su Google?
Tutti effettuiamo ricerche su internet e il 90% degli utenti usa Google.

Vuoi che i tuoi prodotti siano più conosciuti? Desideri trovare nuovi contatti? Essere su Google potrebbe essere la scelta azzeccata, lo usano tutti! Inoltre, grazie a Google Ads, puoi fare delle campagne pubblicitarie!
Ma come funziona Google Ads? Conosci la differenza tra Rete di Ricerca e Rete Display? Sai cos’è una Landing Page?
Non ti scoraggiare se questi concetti ti sembrano poco famigliari, perché in questo articolo ti spiegherò le nozioni fondamentali di Google Ads. Non ti dirò come si realizza un annuncio pubblicitario, ci sono fior fior di professionisti in grado di farlo (anche nell’agenzia dove lavoro). Vorrei spiegarti i meccanismi che stanno alla base di questo strumento.
Eviterai di buttare soldi in campagne inefficaci.
Prima di iniziare un po’ di numeri.

Quali sono i 3 siti più visitati in Italia nel 2019?

classifica siti
Fonte: “Analisi della top-100 dei siti in Italia”, ricerca realizzata da SEMrush e SearchOn Media Group

Principalmente da dove arriva il traffico ad un sito web?

grafico posizionamento ricerche
Fonte: “Analisi della top-100 dei siti in Italia”, ricerca realizzata da SEMrush e SearchOn Media Group
  • Il 45% del traffico ad un sito arriva da ricerche fatte sui motori di ricerca, quindi principalmente Google
  • Il 40% del traffico deriva da utenti che già conoscono il nome del tuo sito
  • Solo il 3% del traffico arriva dai Social

Considerando i dati visti sopra, se vuoi che la tua azienda venga trovata da potenziali clienti, è necessario comparire nei risultati delle ricerche fatte su Google.
Come si fa? Ci sono due modi:

  • Grazie ad un sito ottimizzato in chiave SEO, obiettivo realizzabile nel medio/lungo periodo. Leggi il nostro articolo
  • Grazie alla pubblicità, obiettivo realizzabile in un periodo più breve con Google Ads

Google Ads

“Su Google le persone cercano cosa fare, dove andare e cosa comprare. Il tuo annuncio può essere pubblicato su Google proprio nel momento in cui qualcuno cerca un prodotto o servizio simile a quelli che offri.” Fonte Google.

Grazie a Google Ads puoi incrementare le visite al sito, generare contatti utili, vendere un prodotto, dare visibilità ad un brand, ecc. Anche per il target B2B.
Tutti gli obiettivi sono misurabili. In qualsiasi momento puoi controllare le performance del tuo annuncio e nel caso modificarlo.
Principalmente esistono 2 tipi di campagne differenti.
Rete di Ricerca e Rete Display.

Rete di Ricerca

La pubblicità è composta da un annuncio testuale e appare su Google quando qualcuno cerca quello che offri. Gli annunci pubblicitari sono i primi risultati che appaiono, solitamente accompagnati dalla dicitura “annuncio”.

Risultato di ricerca su google

L’annuncio pubblicitario comparirà nei risultati di ricerca che interessano all’inserzionista. In fase di impostazione della campagna dovrai scegliere delle “parole chiave”, cioè quelle parole (o frasi) che, secondo la tua esperienza, gli utenti ricercano quando hanno bisogno di prodotti come quelli della tua azienda. Questa è una fase fondamentale.
Per esempio, se sei il proprietario di una pasticceria a Reggio Emilia, scegli la parola chiave “pasticceria Reggio Emilia”. Il tuo annuncio comparirà soltanto quando l’utente cerca “pasticceria Reggio Emilia”.
Un’altra importante funzione che devi conoscere è la geolocalizzazione. Google ti permette di scegliere le aree geografiche in cui mostrare il tuo annuncio. Per esempio, l’annuncio della pasticceria di Reggio, sarà mostrato soltanto a quelle persone a Reggio Emilia che cercano una pasticceria.

Rete Display

La pubblicità è composta da banner o immagini che compaiono nei siti della rete di Google, quando gli utenti navigano online.

Queste campagne sono utili quando desideri promuovere il tuo brand o generare awareness dei tuoi prodotti.
“ La Rete Display di Google copre il 90% degli utenti Internet a livello mondiale tramite milioni di siti web, pagine di notizie, blog e siti Google come Gmail e YouTube.” Fonte Google.

Anche in questo caso ti consiglio di targhettizzare il pubblico grazie all’utilizzo delle parole chiave e di geolocalizzare la campagna. I tuoi banner saranno visibili solo al tuo target, nelle località che ti interessano.Le Campagne Display attirano l’attenzione grazie all’utilizzo di visual pubblicitari, quindi ti consiglio vivamente di utilizzare delle belle immagini, oppure di rivolgerti al tuo grafico di fiducia!

SEI UNA PMI? Ricevi consigli pratici sulla comunicazione.
Tranquillo, anche a noi non piace lo spam.

Ma quanto costa?

Un aspetto fondamentale riguarda i pagamenti di entrambe le campagne: tu stabilisci un budget massimo e pagherai soltanto a risultato raggiunto, per esempio quando un utente fa clic sul tuo annuncio (Pay per click).
Avrai sotto controllo l’andamento della campagna, controllandone costi e risultati, con la possibilità di interromperla o riattivarla quando desideri.

Quando l’utente fa click sulla tua pubblicità, dove va?

L’utente viene reindirizzato ad una “landing page”, che tradotto significa “pagina di atterraggio”. È la pagina in cui arrivano gli utenti quando entrano nel tuo sito (e non per forza deve essere la Home Page). Quando imposti la campagna, decidi tu la pagina di atterraggio.Per rendere più efficace la pubblicità, il mio suggerimento è quello di realizzare landing page personalizzate per ciascuna campagna, con l’obiettivo di far compiere un’azione specifica all’utente (per esempio richiedere informazioni, acquistare un prodotto, ecc.).

In conclusione, un piccolo ripasso!

1) Con Google Ads puoi realizzare campagne sulla Rete Ricerca o sulla Rete Display.
2) Per essere trovato quando un utente ha bisogno di te, è fondamentale scegliere le parole chiave più adatte alla tua attività.
3) Puoi scegliere le aree geografiche che ti interessano.
4) Gli obiettivi sono misurabili e puoi controllare l’andamento della campagna in qualsiasi momento.
5) Paghi a risultato raggiunto.
6) Utilizza le landing page per spingere gli utenti a compiere un’azione.
L’argomento ha stuzzicato la tua curiosità? Pensi che Google Ads possa essere utile per la tua azienda? Contattami per una consulenza!

P.S.: comunque se vuoi sapere qual è la miglior pasticceria di Reggio Emilia non serve Google, basta chiedere a me!

Sei una PMI? Ricevi consigli pratici sulla comunicazione

L’esperienza di Sp3 con la Piccola Media Impresa a disposizione degli imprenditori che vogliono fare comunicazione. Ricevi dei consigli utili ogni 2 settimane.

*Tranquillo, anche a noi non piace lo spam.