fbpx
Sp3
comunicazione e grafica

Il web serve davvero ad un’azienda?

di Marco Torreggiani
19 Settembre 2019

Nessuna sorpresa, la risposta è sì, ma una presenza sul web per essere utile ed efficace non può essere improvvisata.

Deve essere studiata strategicamente.

Quante aziende applicano una strategia di web marketing al loro modello di business?

E quante invece sono su Facebook perché va di moda?

Sul mercato ci sono prodotti eccezionali che non ottengono il successo che meritano, perché alle spalle non c’è una strategia di marketing integrata.
In Italia ancora oggi non tutti operano con un piano strategico, quindi una presenza nel web studiata in modo accurato può rappresentare un vantaggio competitivo verso i concorrenti diretti.

 

SEI UNA PMI? Ricevi consigli pratici sulla comunicazione.
Tranquillo, anche a noi non piace lo spam.

 

Come si fa a pianificare una presenza sul web?

In questo articolo troverai qualche suggerimento pratico per costruire una strategia ed avere un vantaggio rispetto alla concorrenza.

Inizia trovando degli obiettivi, reali e misurabili.

Per esempio la tua azienda produce scarpe e vuoi vendere online.

Uno dei primi aspetti da prendere in considerazione è il sito internet. Ormai il sito aziendale è uno dei primi contatti tra cliente e azienda. Basti pensare che in Italia ci sono quasi 55 milioni di persone che utilizzano il web, l’88% dei quali naviga quotidianamente*.

Quindi il sito deve funzionare perfettamente, rispecchiando i valori del tuo brand. È fondamentale che i contenuti che un utente si aspetta di trovare siano immediatamente disponibili e in linea con gli obiettivi che ti sei posto. Per esempio se vuoi vendere online, non descrivere l’azienda in home page, ma inserisci i prodotti più venduti.

Un sito deve possedere anche dei requisiti tecnici, senza i quali non funzionerebbe correttamente o, peggio, sarà penalizzato nei risultati di ricerca di Google.

Per esempio deve essere ottimizzato per il mobile.
Per conoscere tutte queste caratteristiche, leggi l’articolo dedicato.

Il rischio è che l’utente abbandoni il sito.

Sai qual’è il sito più visitato nell’ultimo anno in Italia secondo una ricerca SimilarWeb*? google.it

E il secondo? google.com

Cosa significa? Che quando le persone cercano qualcosa, utilizzano Google.

Non credi che sarebbe necessario prevedere delle azioni strategiche per fare apparire il sito il più avanti possibile nei risultati delle ricerche di Google? Questo è il SEO.

Non bisogna dimenticare i Social.

Rivestono un ruolo importante in una strategia web, ma solo se presidiati nel modo corretto. Se il tuo target sono le aziende, aprire una pagina Facebook soltanto perché ci sono tutti, per poi invitare i tuoi amici a mettere like e non pubblicare nulla, o pubblicare solo informazioni relative alla tua pompa idraulica, non serve a nulla. Conviene fare un paio di riflessioni: chi è il tuo cliente tipo? È su Facebook, su LinkedIn o su TripAdvisor? Che cosa ti aspetti dai social? Vuoi far conoscere il tuo brand oppure vuoi trovare dei contatti di potenziali clienti?

Avere un profilo social efficace, con contenuti creati appositamente per raggiungere l’obiettivo, ti porta un grande vantaggio strategico: poter comunicare efficacemente con il tuo pubblico e conoscere meglio il tuo cliente tipo. Potrai sapere i suoi bisogni e le sue necessità, per poi valutare cosa offrire al mercato.

Ho fatto solo alcuni esempi per dimostrarti quanto sia importante una presenza sul web, ma solo se unita ad una strategia di marketing. Andare sul web tanto per esserci è come buttare via soldi e tempo. Avere un approccio strategico può rivelarsi un vantaggio competitivo per la tua azienda.

*Fonte: “Digital report 2019 in Italia” realizzato da wearesocial e Hootsuite

Sei una PMI? Ricevi consigli pratici sulla comunicazione

L’esperienza di Sp3 con la Piccola Media Impresa a disposizione degli imprenditori che vogliono fare comunicazione. Ricevi dei consigli utili ogni 2 settimane.

*Tranquillo, anche a noi non piace lo spam.