fbpx
Sp3
comunicazione e grafica

La comunicazione aziendale ai tempi del Coronavirus

di Marco Torreggiani
1 Aprile 2020
io resto a casa

In questo difficile periodo ognuno di noi sta adattando la propria vita e le proprie abitudini quotidiane.  Tutti abbiamo stravolto le nostre priorità, con un obiettivo ben preciso: uscirne il prima possibile. Insomma, nessuna persona, nessuna attività, nessuna azienda è stata risparmiata dai cambiamenti.

Vale lo stesso anche per la comunicazione aziendale. 

Ma come è cambiata la comunicazione aziendale ai tempi del Coronavirus? Cosa dovrebbero comunicare le imprese? E cosa non dovrebbero fare?
Innanzi tutto l’errore più grande è non comunicare più. Sparire, tacere, non parlare al proprio pubblico, NON VA BENE! Però non si deve comunicare nello stesso modo di prima.

 

Allora cosa dobbiamo fare?
È necessario rivedere la propria strategia di comunicazione, ripensarla, modificarla e adattarla in modo contestuale a questo tragico momento.

Informare

Per prima cosa informa i tuoi clienti.
 L’azienda è chiusa? Oppure continui a lavorare, magari attraverso lo smart working? Ricorda quali sono i contatti e i canali di comunicazione dove le persone ti possono trovare. Hai attivato nuovi servizi, come per esempio un ristorante che effettua consegna a domicilio. Fallo sapere ai tuoi clienti. Hai riconvertito la tua produzione per fornire materiali di prima necessità?
 Comunicalo.

Creare empatia

Mai come in queste settimane la comunicazione non può essere solo monodirezionale, quindi evita di parlare solo dell’assortimento di prodotti a catalogo. Adesso è il momento in cui stare vicino al tuo pubblico con il giusto approccio, magari più pacato rispetto al solito. Entra in connessione con loro, crea empatia.
 Guarda prima alla persona e poi al consumatore.Punta sui valori aziendali, sono le fondamenta del tuo business. Tutti abbiamo bisogno di essere rassicurati e sapere che non siamo soli in questo momento. Anche le aziende possono fare la loro parte.

E la comunicazione aziendale?

In questo periodo l’aspetto commerciale passa in secondo piano. Non ti sto dicendo di abbandonarlo, ma di maneggiarlo con cura. Le persone sono molto sensibili, motivo per cui è necessario guardare alla leva commerciale con un punto di vista più delicato e rispettoso di prima. Il mio consiglio è prendere in mano le comunicazioni commerciali e, se necessario, apportare le dovute modifiche per non urtare la sensibilità del tuo pubblico. Controlla il visual della tua pubblicità, il claim, le offerte, per verificare che non ci siano elementi inopportuni.

Le persone hanno più tempo

Escludendo le persone impegnate nei servizi essenziali, a cui va un particolare ringraziamento 💙 per quello che stanno facendo ogni giorno per tutti noi, siamo praticamente tutti a casa.
Le persone hanno più tempo, si informano di più, stanno più tempo sui social, anche a “cazzeggiare”.  È il momento di presidiare questi canali.
Potrai stare vicino ai tuoi clienti, al tuo pubblico, o ancora meglio, raccogliere nuovi contatti. È il momento perfetto per pubblicare sui social dei contenuti informativi riguardanti la tua attività: guide, ebook, video tutorial, dirette live, immagini. L’obiettivo è illustrare aspetti utili e interessanti della tua attività.

Facciamo un esempio: hai un negozio di arredamento, sarai sicuramente chiuso. Però puoi sfruttare la pagina Facebook o Instagram per realizzare dei tutorial e suggerire alle persone come riorganizzare i propri spazi in casa.

Con la dovuta cautela puoi sponsorizzare questi contenuti. Gli investimenti pubblicitari sui social sono precipitati nell’ultimo mese. La pubblicità costa un pò meno e in linea di massima potresti avere più visualizzazioni rispetto al solito.

 

Programma
È il momento di programmare e migliorare la comunicazione aziendale.

 

Sfrutta questo periodo per rivedere la tua immagine coordinata. Tira fuori dal cassetto vecchi progetti che prima non riuscivi a sviluppare per mancanza di tempo. Per esempio riprendi la nuova presentazione aziendale che avevi abbandonato, pensa ad un restyling del logo, oppure metti mano al sito o ai canali social per rafforzare la tua presenza online.

Noi di Sp3 ci siamo, da casa.

In attesa di poterci vedere di persona il prima possibile, ti mando un caloroso abbraccio.

Sei una PMI? Ricevi consigli pratici sulla comunicazione

L’esperienza di Sp3 con la Piccola Media Impresa a disposizione degli imprenditori che vogliono fare comunicazione. Ricevi dei consigli utili ogni 2 settimane.

*Tranquillo, anche a noi non piace lo spam.